Prodotti
Esperienze
Dietro le quinte di uno scatto notturno con Alberto Ghizzi Panizza e Laowa 14mm f/4 DSLR
Scomposizione di una libellula con Marco Colombo
Ritratto con Laowa Macro 50mm f/2,8 2X APO con Ugo Baldassarre
Continua...
Novità
EISA premia Laowa Argus 33mm f0.95 e 15mm f4.5 Zero-D Shift
Immagini in anteprima da Laowa 25mm f2.8 Ultra Macro 2.5-5x
Svelate le caratteristiche del nuovo Laowa 12mm ZERO Distortion
Immagini in anteprima da Laowa 12mm ZERO Distortion!
Continua...
Ritratto con Laowa Macro 50mm f/2,8 2X APO con Ugo Baldassarre
()

Le ottiche di tipo macro sono sempre state molto utilizzate anche nell'ambito della fotografia di ritratto. La lunghezza focale è quasi sempre quella adatta a questo genere di fotografia (50/100mm) e l'estrema nitidezza che caratterizza questi obiettivi è sempre stata molto apprezzata per determinati tipi di soggetti o per close-up molto dettagliati.

Laowa 50mm Macro f2,8 2x MFT non fa eccezione a questa regola offrendo delle ottime prestazioni anche nel campo del ritratto.

Una caratteristica molto interessante di questa lente creata appositamente per il formato Micro4/3 è che grazie al suo ingrandimento nativo 2x e il fattore di crop 2x del formato MFT (rispetto al formato 35mm) si arriva ad un ragguardevole ingrandimento 4x senza ausilio di tubi di prolunga.

Se questa caratteristica fa sicuramente felici i fotografi naturalisti classici, è una buona notizia anche per chi si occupa di ritratto: la distanza minima di messa a fuoco infatti è davvero interessante per diversi tipi di close-up del viso.

Come tute le lenti Laowa la messa a fuoco è completamente manuale ma non per questo difficoltosa: azionando il focus-peaking si è in grado di gestire il ridottissimo fuoco con molta precisione: non è una lente pensata per scatti dinamici, ma se avete un soggetto in posa a vostra completa disposizione c'è davvero di che divertirsi.

Una novità molto interessante di questo prodotto è la presenza dei contatti elettronici che permettono di controllare il diaframma direttamente dalla macchina e di fornire correttamente i valori exif di ogni scatto.

In quanto a qualità di immagine, il 50mm Macro Laowa non è secondo a nessuno (nel mondo Micro4/3), anzi, si distingue per una ottima qualità dello sfuocato e un contrato e resa cromatica davvero degni di nota.
Estremamente nitido già a tutta apertura, questo obiettivo può regalare grandi soddisfazioni in diversi ambiti di utilizzo, non ultimo, il ritratto appunto.
Data l'estrema risoluzione delle lenti e la nitidezza generale restituita è una lente che necessita di qualche accorgimento per essere usata al meglio: un ottimo make up è sempre consigliato su soggetti femminili o, in alternativa, un sapiente intervento di post-produzione per “alleggerire” l'eccessiva nitidezza di alcune aree del viso (che risulterebbero altrimenti fin troppo dettagliatamente riprodotte).

Sia nell' utilizzo con luce continua LED che con illuminazione flash il Laowa 50mm f/2.8 2X Ultra Macro APO MFT si è dimostrato ottimo.


Ritratto di Cristina
© Ugo Baldassarre

Il primo scatto con Cristina è stato realizzato utilizzando una luce continua di tipo ring e mette in mostra oltre che la nitidezza della lente anche la bella progressione dello sfuocato e la capacità di mettere a fuoco molto ravvicinata ben al di sotto delle normali lenti da ritratto di questa focale che mi ha permesso di utilizzare tutta la risoluzione del mio sensore senza ricorrerre e ritagli estremi del file.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cristina_2_laowa_macro.jpg
© Ugo Baldassarre

Il secondo scatto è un ritratto realizzato con una inquadratura più classica e da una distanza meno insolita: anche in questo caso si denota una grande qualità e una perfetta definizione grazie ad una piacevole gestione del fuoco e fuori fuoco.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è marina_-3_laowa_macro.jpg
© Ugo Baldassarre


L'ultimo scatto con Marina è invece realizzato con luce flash (Godox AD200 Pro). In questo caso la lente è stata utilizzata con un diaframma più chiuso (sfruttando la maggior potenza della luce disponibile), riducendo i problemi di messa a fuoco manuale: anche in questo caso la lente ha restituito un risultato eccellente mantenendo una eccellente tridimensionalità.



Crediti: Fotografie e testo di Ugo Baldassarre
Modelle: Cristina Ghillani e Marina Tassulis
Attezzatura utilizzata:
Fotocamera Olympus OM-D E-M1X
Obiettivo: Laowa 50mm f/2.8 Macro APO 2X
Luci: Godox AD200Pro

Ugo Baldassarre vive e lavoro a Parma come fotografo e da anni svolge attività di consulenza e formazione: in particolare corsi, lezioni private e workshop on line ed in presenza di Ritratto e Street Photography. Utilizza attrezzatura fotografica Olympus, sistema di cui è un fermo sostenitore - è il responsabile e fondatore del sito e della omonima community www.micro43italia.it, nati proprio per supportare e diffondere questo sistema fotografico. Collabora con diversi distributori italiani e brand di materiale fotografico.
Scrive e divulga i propri pensieri ed opinioni sul mondo fotografico sul proprio blog https://ugofoto.blogspot.com/. Lo scorso anno è uscito Click, Piccolo viaggio nella fotografia, il suo primo libro (autoprodotto, editore Blurb)
.

www.ugobaldassarre.com
info@ugobaldassarre.com
https://www.instagram.com/ugobphoto/
www.micro43italia.it
https://clicklibro.blogspot.com/